Giovedì, 28 Gennaio 2021 11:19

Un gesto speciale per Luca

Luca guarda il Duomo dall'interno dell'ambulanza Luca guarda il Duomo dall'interno dell'ambulanza

È mattina presto e su una pista dell’aeroporto di Linate un’ambulanza attende l’aereo appena atterrato e proveniente da Cagliari. A bordo c’è una passeggero speciale, Luca (nome di fantasia), un ragazzo di 16 anni affetto da una grave malattia invalidante.

Alle delicate operazioni di sbarco e trasporto in ospedale ci ha pensato un equipaggio della CRI Milano, che da anni fornisce questo tipo di servizio con personale specializzato.

Insieme alla madre, Luca viene accompagnato per una visita specialistica al Galeazzi, dove valuteranno se è possibile sottoporlo a un’importante operazione alla colonna vertebrale. La visita termina nel primo pomeriggio. Rimane ancora un po’ di tempo prima di riprendere il volo per tornare a casa.

L’equipaggio dovrebbe riaccompagnare il ragazzo in aeroporto e attendere lì la partenza del volo. Tuttavia, la voglia di regalare un sorriso è tanta e un volontario ha un’idea che è destinata a cambiare la giornata di Luca: allungare un po’ il percorso per fargli fare un “giro turistico” per Milano… in ambulanza! La proposta entusiasma entrambi i passeggeri che non hanno mai visitato la città e sono ben felici di potersi permettere un po’ di gioia e di spensieratezza in una giornata così difficile.

Dopo un piccolo briefing tra colleghi per pianificare l’operazione, resa più complicata dal fatto che il ragazzo deve rimanere necessariamente sulla barella, l’ambulanza parte alla volta del centro storico, fermandosi per vedere il Duomo, il Castello e altri luoghi memorabili della città. A ogni tappa l’equipaggio parcheggia il mezzo, apre il portellone posteriore e aiuta Luca ad ammirare i monumenti e il paesaggio. Grazie alla disponibilità del personale del centralissimo “bar Motta”, il problema del pranzo è risolto facilmente e c’è spazio anche per un incontro con una pattuglia del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Milano che mostrano a Luca i loro mezzi a due ruote.

Il fuori programma entusiasma il ragazzo e la madre, che grazie a un piccolo gesto, possono tornare a casa con un bel ricordo della trasferta milanese.

Alla sera l’ambulanza è di nuovo sulla pista di Linate, con l’equipaggio che aiuta Luca e la madre nelle speciali operazioni di imbarco. Quando il volo decolla, il team CRI è già sulla via del ritorno. Si torna in sede, stanchi, ma con il cuore pieno di gioia per aver regalato un sorriso ad una persona speciale.