Lunedì, 18 Febbraio 2019 15:46

Anche CRI Milano aderisce alla campagna "Io non sono un bersaglio"

Anche Croce Rossa Milano promuove la campagna "Io non sono un bersaglio", appello nazionale nato per rilanciare l'attenzione su un tema importante quanto urgente: l'aumento delle violenze nei confronti del persone sanitario

In moltissimi conflitti nel mondo, gli operatori umanitari continuano ogni giorno a ricevere attacchi che minano la loro sicurezza e di conseguenza impediscono a migliaia di persone di ricevere cure e assistenza. Il Comitato Internazionale della Croce Rossa ha registrato oltre 1300 incidenti negli ultimi due anni a livello globale. In molti casi si tratta di interi ospedali distrutti, molti medici e infermieri sono stati vittima di bombardamenti, raid e deliberate uccisioni.

Il fenomeno non è tuttavia circoscritto ai conflitti armati. Anche in Italia sono in aumento i casi di violenza nei confronti del personale che presta servizio sulle ambulanze e nelle strutture sanitarie. Nel 2018 sono stati 3000 i casi registrati nel nostro Paese, un numero altissimo che dà un'idea precisa dell'entità della problematica. A fronte di tale numero, sono state solo poco più di un terzo le denunce pervenute all'Inail. Le aggressioni non si limitano a quelle verbali, ormai preoccupantemente frequenti, ma si è arrivati in molti casi a percosse, spintoni e altre tipologie di violenze fisiche.

Sulla base di questi dati, e con lo scopo di portare a conoscenza del grande pubblico una realtà semisconosciuta e spesso sottovalutata dai non addetti ai lavori, la Croce Rossa Italiana ha lanciato la campagna nazionale "Io non sono un bersaglio". 

Con l'occasione è stato inoltre creato un osservatorio per il monitoraggio delle violenze ai danni degli operatori sanitari. In questo modo qualunque operatore sanitario che subisca violenza nell'esercizio delle sue funzioni potrà segnalarlo e contribuire a rendere nota la difficoltà di operare in condizioni di insicurezza. 

La violenza contro gli operatori sanitari deve finire! #NotaTargetItaly #Nonsonounbersaglio